RESeT Internazionale

Pubblicazioni RESeT Internazionale

  1. Per il nuovo anno l’Europa dovrà fare spazio a una nuova sinistra. E, nonostante i timori che ciò genera nella buona società, questa nuova sinistra è molto meno marxista e (orrore!) molto più keynesiana.

    di HAROLD MEYERSON | su The Washington Post | 24 Gennaio 2015 | Ed. it. di Maria Carannante | Europa e Economia
  2. Il sistema bancario mondiale non sta diventando più frammentato. Esso sta registrando delle trasformazioni strutturali. 

    di STIJN CLAESSENS | su VOX | 23 Gennaio 2015 | Ed. it. di Aldo Carbone | Europa e Economia
  3. Il piccolo stato baltico è una delle economie con la crescita più rapida in Europa. La zona euro invece, è in recessione e deflazione. Allora perché la Lituania vuole adottare la moneta unica?

    di The Economist | su The Economist | 23 Gennaio 2015 | Ed. it. di Fabrizio Agrillo | Europa e Economia
  4. Un rispettato membro dell’ Unione europea e dell'euro, la cui economia è tra quelle in più rapida crescita del continente

    di The Economist | su The Economist | 12 Gennaio 2015 | Ed. it. di Fabrizio Agrillo | Europa e Economia
  5. Secondo le previsioni, gli Stati Uniti guideranno la ripresa del 2015, insieme ai mercati emergenti

    di Fondo Monetario Internazionale | su Fondo Monetario Internazionale | 12 Gennaio 2015 | Ed. it. di Maria Carannante | Cooperazione allo sviluppo
  6. Chi è in Europa a rischio esclusione dal mercato del lavoro?

    di The World Bank | su The World Bank | 12 Gennaio 2015 | Ed. it. di Cristina Serio | Europa e Economia
  7. Le economie più deboli dell'America Latina stanno raggiungendo il punto di rottura

    di The Economist | su The Economist | 12 Gennaio 2015 | Ed. it. di Januaria di Montemayor | Sviluppo e Azione Pubblica
  8. Il Giappone ha bisogno di riforme più profonde per poter continuare a crescere

    di Rogoff | su Project Syndacate | 12 Dicembre 2014 | Ed. it. di Cristina Serio | Sviluppo e Azione Pubblica
  9. Nonostante i nuovi arrivi alla Banca di Inghilterra, la “scienza triste” deve fare di più per aprire le porte alle donne

    di Jennifer Rankin | su The Guardian | 12 Dicembre 2014 | Ed. it. di Maria Carannante | Cooperazione allo sviluppo
  10. Come il tango, la fama degli economisti argentini si tinge di tristezza

    di The Economist | su The Economist | 10 Dicembre 2014 | Ed. it. di Januaria de Montemayor | Innovazione e Culture Digitali

Pagine