RESeT Discussion Papers

L'Associazione lancia RESeT Discussion Papers, un periodico mensile scritto da giovani ricercatori che s'identificano con le finalità di RESeTSeppur basato su un approccio scientifico, RESeT Discussion Papers è esente da vincoli accademici e inoltre l'Associazione è disponibile a ricevere i contributi di tutti coloro che vogliono presentare le loro questioni, andando oltre i luoghi comuni.

Gli ultimi avvenimenti che hanno interessato la Città della Scienza di Napoli ci hanno indotto a dedicare la collana a questa Fondazione. Nella prima pagina di Discussion Papers, pertanto, comparirà il logo più amato dalla Città della Scienza, "a BIT of hope", come un desiderio di rinascita.

Pubblicazioni RESeT Discussion Papers

  1. Nel corso degli anni, altri paesi hanno aderito all’unione monetaria europea mentre ne restano esclusi ancora otto, che dal 2007 con il trattato di Lisbona, sono tenuti a compiere gli sforzi necessari a far parte dell’ “Eurosistema”. L’ultimo paese che aderirà all’UME a partire dal Gennaio 2015 è la Lituania, che dopo un difficile percorso durato alcuni anni, ha ottenuto l’approvazione dell’unione europea all’ingresso nell’euro.

    di Fabrizio Agrillo | su RESeT Discussion Papers | 30 Gennaio 2015 | Europa e Economia | DP 01_2015
  2. The aim of this paper is to study the effects of austerity policies (i.e. restrictive fiscal policies combined with labour market deregulation) on employment and labour migration trends from Southern to Nothern Italy, in the theoretical framework of Institutional economics

    di Guglielmo Forges Davanzati | su RESeT Discussion Papers | 19 Settembre 2014 | Sviluppo e Azione Pubblica | DP 04_2014
  3. “Le politiche del mercato del lavoro hanno come obiettivo il miglioramento della qualità della vita degli occupati e dei disoccupati, il principale problema che l’Eurozona deve affrontare.”

    Christofer Pissarides

    di Giampaolo Luise | su RESeT Discussion Papers | 14 Luglio 2014 | Europa e Economia | DP 03_2014
  4. Nelle economie avanzate si registrano moltiplicatori fiscali elevati. Implicazione: un consolidamento fiscale causa l’aumento del
    debito pubblico nel breve periodo, annullando i vantaggi fiscali per via di un declino del PIL.

    di Mauro Crisci | su RESeT Discussion Papers | 2 Maggio 2014 | Europa e Economia | DP 02_2014
  5. La revisione dei trattati e la “clausola rebus sic stantibus” sono due meccanismi di diritto internazionale, che potrebbero rappresentare uno strumento tecnico per liberarsi dei recenti accordi “fiscali” troppo stringenti.

    di Marco D'Onofrio | su RESeT Discussion Papers | 15 Febbraio 2014 | Sviluppo e Azione Pubblica | DP 01_2014
  6. Relegata in un cono d'ombra, dopo l'entusiasmo degli anni Novanta, l'esigenza di un'alternativa all'intervento armato torna alla ribalta, oggi che la guerra giunge a minacciare anche i nostri confini.

    di Gianmarco Pisa | su RESeT Discussion Papers | 13 Novembre 2013 | Volontariato e Terzo Settore | DP 04_2013
  7. Campania, thanks to its long tradition in fashion factor, showed strenght holding on some more resilient companies able to reach, following the international crisis, positive values of financial sheets and accounting ratios.

    di Federica Costanzo | su RESeT Discussion Papers | 14 Settembre 2013 | Storia, Industria e Finanza | DP 03_2013
  8. La produzione e il consumo di energia sono le attività umane a maggior impatto ambientale. L’adozione di un modello energetico low carbon è pertanto la condicio sine qua non per uno sviluppo umano realmente sostenibile.

    di Enrico Di Somma | su RESeT Discussion Papers | 23 Luglio 2013 | Ambiente e Territorio | DP 02_2013
  9. On December 2010 a new international banking regulation, Basel III, was issued. It aims at stabilizing further the banking sector after subprime financial crisis. A stronger trade-off between financial stability and credit supply to the real economy can be forecast.

    di Francesco Ardolino | su RESeT Discussion Papers | 22 Luglio 2013 | Credito e Cooperazione|Europa e Economia | DP 01_2013